Pieno di gasolio a Los Roques 15/01/2016

PIENO DI GASOLIO A LOS ROQUES 15/01/2016

Il gasolio in Venezuela, si sa, costa molto poco, qualche cent di dollaro al litro. Il problema a Los Roques è che per poterlo avere è necessario fare domanda alla Armada Nacional (che è la sola a gestire un deposito di carburante ad uso proprio e dei pescatori di Gran Roque, l’isola principale dell’arcipelago) e dimostrare di essere in una situazione di emergenza, la sola possibilità per il Comandante dell’Armada di vendere gasolio a barche di passaggio.

Dichiariamo dunque che, in occasione del nostro ultimo rifornimento fatto a Martinica, ci hanno dato del gasolio contaminato che abbiamo dovuto stoccare in uno dei due serbatoi in attesa di poterlo smaltire e che l’altro serbatoio era ormai quasi vuoto…

Il Comandante, che evidentemente ci vedeva lungo, ha inviato due soldati a fare un’ispezione per verificare i nostri serbatoi, ispezione che però non è servita a convincerli della nostra emergenza. L’elargizione di una “mancetta” ha comunque risolto ogni problema!

Ottenuta la dichiarazione di “emergenza”, sottoscritta dal comandante, per ottenere 500 lt di gasolio, ci rechiamo all’ufficio del Territorio che si trova dalla parte opposta del paese dove riceviamo un mandato di pagamento col quale dovremo andare alla banca e pagare il dovuto (circa 10.000 bolivar corrispondenti, al cambio nero, a meno di 15 $ !).

img_1271

La banca (un ufficietto di 3 mt x 3) però è chiusa in quanto l’impiegata non si è presentata causa malattia…Se ne riparla domani.

 

All’indomani, pagato regolarmente l’importo dovuto, otteniamo una ricevuta che dovremo presentare al deposito per ottenere il gasolio. Non immaginatevi però che il deposito si trovi sul mare, magari su un molo: no, il deposito si trova a circa 200 mt all’interno e oltretutto l’isola non dispone di moli dove poter attraccare, tanto è vero che la nave che più o meno settimanalmente porta sull’isola i rifornimenti, ormeggia ad una boa di tonneggio e tutta la merce viene trasportata a terra con delle lance gestite dal Senor Fabiencito .

img_1289

Ricorriamo quindi ai servigi del suddetto che, a fronte del pagamento di 50$ (oltre 3 volte il costo del gasolio) ce lo porterà sotto bordo con la sua lancia e provvederà al travaso con una pompa (la nostra pompa perchè quella in dotazione di Fabiençito è alimentata a 120 volts).

Fabiençito si è presentato con 3 fusti per più di 600 lt di gasolio (ma oltre al pieno strapieno non siamo riusciti a farcene stare!) e in sovrappiù ci ha regalato una tannica di benzina da 25 lt per il fuoribordo: agli abitanti dell’isola il carburante viene infatti dato gratuitamente!

A parte queste piccole rogne qui si sta molto bene, l’ambiente non è affatto turisticizzato, è tutto molto genuino e gli abitanti sono molto cordiali e disponibili.

035-los-roques